La Motonave

La Motonave Stradivari

La motonave Stradivari nasce per un pubblico esigente, alla ricerca di un’esperienza a contatto con la natura, senza dimenticare comfort e alta qualità (cliccare qui per accedere al programma navigazioni 2017).
Il bacino del Po in cui è situata, consente, per la varietà di scenari naturalistici e culturali, un efficace connubio tra questi magici ingredienti. Stradivari assicura una varietà di servizi innovativi ed altamente qualificati attraverso l’articolazione degli spazi interni, curati nei dettagli ed elegantemente ospitali, e degli spazi esterni, come il ponte sole che permette di godere una panoramica visione degli spazi circostanti.

La struttura della nave permette un utilizzo variato e flessibile a seconda del tipo di itinerario che si vuole effettuare, delle attività che si vogliono svolgere a bordo, del periodo dell'anno scelto per imbarcarsi e/o navigare, delle condizioni meteorologiche, del numero di persone presenti a bordo. 
Stradivari renderà indimenticabile ai vostri occhi ed a quelli dei vostri ospiti, ogni momento vissuto sulla nave.

Varata nei cantieri di Cremona “Navalcantieri Spa” nel 1976, dopo molte vicissitudini è stata acquistata da 2 società reggiane. Dopo un importante e accurato restyling è attualmente gestita dalla Altobordo Srl con sede in Boretto (RE). 

Landini Giuliano è l’attuale amministratore della società e il Capitano della motonave.
Lunga 62 mt. e larga 10 mt. la motonave Stradivari, è la più grande imbarcazione per acque interne, d’Italia.
E’ dotata di tutti i più moderni confort: impianto di condizionamento e riscaldamento, impianto stereo in filodiffusione, pianoforte e una splendida vasca idromassaggio. Il tutto per offrirvi un comodo relax sul più bel fiume d’Italia.
La motonave ha una capienza di 400 persone comodamente ospitate negli eleganti saloni interni e sul ponte sole/luna di c/a 400 mq.
Sulla motonave il personale di cucina è in grado di offrire menù a tema, piatti tipici delle terre di fiume e delle migliori tradizioni culinarie italiane.
Ormeggiata al porto turistico fluviale di Boretto (RE) e in condizioni idrometriche particolari del fiume, al porto di Viadana (MN).